Partire è un po’ morire

15,00

Insomma, il nostro nuovo scrittore ridà aria, respiro, luce a una materia, che contiene l’altra parte dell’ esistenza, quella che non sempre tutti conoscono, perché relegata in un ambito apparentemente appartato della vita reale. E invece no, in questi anfratti a volte oscuri e incomprensibili si cela il vero volto della vita. E ben vengano scrittori come Montesanto, capaci di attingere al pozzo senza fondo di una realtà insidiosa, incontrollabile, che la giustizia prova a regolare.

 

Author: Costantino Montesanto
Categoria: Tag: Product ID: 3186

Descrizione

Il libro

Insomma, il nostro nuovo scrittore ridà aria, respiro, luce a una materia, che contiene l’altra parte dell’ esistenza, quella che non sempre tutti conoscono, perché relegata in un ambito apparentemente appartato della vita reale. E invece no, in questi anfratti a volte oscuri e incomprensibili si cela il vero volto della vita. E ben vengano scrittori come Montesanto, capaci di attingere al pozzo senza fondo di una realtà insidiosa, incontrollabile, che la giustizia prova a regolare.

L’autore

Costantino Montesanto, nato nel 1949 a Cetara (Costiera Amalfitana), dove ha sempre vissuto nella secentesca casa di famiglia di fronte al mare. Laureato in giurisprudenza presso l’Università Federico II di Napoli nel 1972, esercita ininterrottamente la professione forense con intensa attività anche dinanzi alla Corte di Cassazione. É stato magistrato onorario, consigliere dell’Ordine degli Avvocati e segretario della Camera Civile di Salerno. Nel campo della pubblicistica giuridica, fin dagli anni Settanta ha stabilmente collaborato, con contributi dottrinali e note a sentenze, a riviste giuridiche a diffusione locale e nazionale, tra cui la “Rassegna dell’Equo Canone” (poi rinominata in “Rassegna delle Locazioni e del Condominio”) edita dalla CEDAM. . autore di opere manualistiche e monografiche in tema di locazione, diritti reali, possesso e provvedimenti cautelari. É stato docente a contratto presso l’Università di Salerno nei corsi biennali di perfezionamento “post lauream” per magistrati, avvocati e notai, nonché nei corsi di formazione e aggiornamento professionale per avvocati. Varcando i confini tecnico-giuridici, nel 2009 ha pubblicato una prima miscellanea di pagine di vita forense e varia umanità, sotto il titolo “Avvocato per caso ed altre ‘stroppole’”, e, quale cultore di storia locale, ha dato alle stampe opere sui centri pre-costieri (“Cetara, una sponda del Mediterraneo”, 2005-2015, e “Vietri sul Mare, la porta della Costiera”, 2019). Attualmente sta preparando un saggio sui rapporti dei Bizantini del Ducato di Napoli con i Saraceni palermitani e sulla connessa formazione di “enclaves” musulmane nell’area campana.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 21 cm
ISBN

9788883467486

USCITA

Agosto 2020

PAGINE

152

GENERE

Romanzo

TARGET

Dedicato agli amanti dei romanzi di denuncia sociale

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Partire è un po’ morire”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *