I delitti dell’Arcigay

13,50

Che ragione ha un cronista d’assalto di concentrarsi su alcuni omicidi in serie e chiamarli “I delitti dell’Arcigay”? Quale movente dietro alla morte di due extracomunitari, un preside, dell’autista di un onorevole e di altre persone che gravitano e non gravitano in ambito gay? Esiste un delitto a matrice omosessuale oppure esistono solo pregiudizi al riguardo? L’associazione presa di mira dalla stampa è in buona fede oppure è uno strumento nelle mani dei malintenzionati? Il protagonista del romanzo è uno scrittore, un alter ego non a caso sessualmente speculare all’autrice, una voce interiore che si cimenta da dilettante con l’indagine criminale, un maschio eterosessuale con aspetti a volte femminili nel carattere, un non-eroe spinto dal desiderio di raccogliere per poi narrare vicende nelle quali non entra quasi mai direttamente, ma dalle quali non riesce a starne fuori. Mentre il mistero di sangue va svelandosi, mentre il giallo arriva alla soluzione, i problemi etici incarnati dall’ambiguità dei personaggi rimangono aperti come ferite. Ferite che, tra le pieghe dell’appassionante trama, aiutano a pensare.

Author: Sybille De Rivière
Categoria: Tag: Product ID: 1579

Descrizione

“Non è spaventato, non è deluso, è solo perplesso, sconcertato da una coincidenza impensabile. A meno che impensabile non sia, se non per un ingenuo che di fronte a un cadavere non ha saputo far altro che ripulire maldestramente le impronte sue e di chiunque altro facendosi riprendere da una telecamera”.

il libro

Che ragione ha un cronista d’assalto di concentrarsi su alcuni omicidi in serie e chiamarli “I delitti dell’Arcigay”? Quale movente dietro alla morte di due extracomunitari, un preside, dell’autista di un onorevole e di altre persone che gravitano e non gravitano in ambito gay? Esiste un delitto a matrice omosessuale oppure esistono solo pregiudizi al riguardo? L’associazione presa di mira dalla stampa è in buona fede oppure è uno strumento nelle mani dei malintenzionati? Il protagonista del romanzo è uno scrittore, un alter ego non a caso sessualmente speculare all’autrice, una voce interiore che si cimenta da dilettante con l’indagine criminale, un maschio eterosessuale con aspetti a volte femminili nel carattere, un non-eroe spinto dal desiderio di raccogliere per poi narrare vicende nelle quali non entra quasi mai direttamente, ma dalle quali non riesce a starne fuori. Mentre il mistero di sangue va svelandosi, mentre il giallo arriva alla soluzione, i problemi etici incarnati dall’ambiguità dei personaggi rimangono aperti come ferite. Ferite che, tra le pieghe dell’appassionante trama, aiutano a pensare.

l’autore

Sybille De Rivière è nata agli inizi degli anni Settanta a Parigi. Figlia di un funzionario dell’Ambasciata francese a Roma, laureata in lettere e filosofia, Sybille non fa mistero nei suoi romanzi di una profonda conoscenza dell’ambiente e dei costumi italiani. Nota in Francia per i suoi romanzi, si presenta con “I delitti dell’Arcigay” ai lettori italiani.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 21 cm
ISBN

978-88-8346-195-8

USCITA

ottobre 2007

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I delitti dell’Arcigay”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *