Un bandito perbene

12,50

Seduto al tavolo di una stanza di un fatiscente albergo di provincia dove si compirà il suo destino, Gennaro Carrese, il boss dai due volti, ripensa al passato riavvolgendo come in un film il libro della sua vita. Figlio di persone umili, scontratosi subito con privazioni e miseria, decide di abbandonare la poco redditizia via dell’onestà per la facile ricchezza. Al suo fianco Angela, orgogliosa compagna e abile donna “d’affari”, l’unica a conoscere l’altro volto del criminale: quello umano, che lo spinge ad aiutare chi, a causa sua, si scontra con la gustizia, rappresentata dal tenente Marini. I due si studiano, si osservano, si inseguono e si scontrano in un duello che avrà come esito la fine di “un bandito perbene”.

Author: Giulio Durni
Categoria: Tag: Product ID: 1971

Descrizione

Adesso si rendeva conto di essere un trafficante di morte, che per lui non poteva esserci la redenzione, il suo io era diviso tra il bene e il male, adesso era giunto il momento di fare una scelta.

il libro

Seduto al tavolo di una stanza di un fatiscente albergo di provincia dove si compirà il suo destino, Gennaro Carrese, il boss dai due volti, ripensa al passato riavvolgendo come in un film il libro della sua vita. Figlio di persone umili, scontratosi subito con privazioni e miseria, decide di abbandonare la poco redditizia via dell’onestà per la facile ricchezza. Al suo fianco Angela, orgogliosa compagna e abile donna “d’affari”, l’unica a conoscere l’altro volto del criminale: quello umano, che lo spinge ad aiutare chi, a causa sua, si scontra con la giustizia, rappresentata dal tenente Marini. I due si studiano, si osservano, si inseguono e si scontrano in un duello che avrà come esito la fine di “un bandito perbene”.

l’autore

Giulio Durni è nato a Torre del Greco il 31 luglio 1957. Marinaio, attualmente presta il suo servizio nelle acque antistanti il Golfo di Napoli a bordo di uno dei numerosi mezzi veloci che quotidianamente collegano le isole di Capri, Procida, Ischia e la penisola sorrentina alla terraferma. Dalla sua prima traversata, data luglio 1981, ha iniziato a mettere insieme i pezzi del suo fantastico mosaico, fatto di semplici ma intense poesie, ispirato dalla bellezza di quei luoghi e dal contatto quotidiano con la gente sempre diversa conosciuta durante quei brevi viaggi. Marito, padre di tre figli e nonno di quattro nipoti, passa le sue giornate barcamenandosi tra il lavoro e la passione per la scrittura, non trascurando mai la famiglia e facendo sentire loro sempre viva la sua presenza. Invogliato da amici e parenti, dai quali ha ricevuto sempre in modo lusinghiero apprezzamento, nel 2006 esce il suo primo libro di poesie in vernacolo: Parole senza penzier (Graus Editore, 2009). Dopo aver scritto un secondo libro di poesie Il mare e altre preghiere (Liberi Editore, 2010), si è dedicato alla stesura del suo primo romanzo, Un bandito perbene.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 13 × 19 cm
ISBN

978-888–346-357-0

USCITA

luglio 2012

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Un bandito perbene”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *