Il mulino di Poppea

10,00

Anna Vassillo, mossa dal forte desiderio di riscoprire un antico bene di famiglia, riesce dal racconto alla documentazione, gelosamente custodita dalla madre Lucia, a coinvolgere il lettore in una storia che dalla seconda metà del Settecento arriva fino ai giorni nostri. Così il grande opificio avito, oggi scomparso, ma realmente esistito sulla villa di Poppea Sabina a Oplonti, rinasce per incanto dal silenzio nella sua interezza, da una narrazione sentita e commovente oltre che interessante da un punto di vista archeologico e culturale.

Author: Anna Vassillo
Categoria: Tag: Product ID: 1915

Descrizione

L’autrice, mossa dal forte desiderio di riscoprire tracce, già segnate e da molti dimenticate per decenni, di un antico bene di famiglia, riesce dal racconto e dalla documentazione, gelosamente custodita dalla madre Lucia, a coinvolgere il lettore. Così il grande opificio avito, oggi scomparso, ma realmente esistito sulla villa di Poppea Sabina ad Oplonti (Torre Annunziata, Napoli) rinasce, per incanto dal silenzio, nella sua interezza, da una narrazione sentita e commovente oltre che interessante sia dal punto di vista archeologico che culturale.  

 

il libro

Anna Vassillo, mossa dal forte desiderio di riscoprire un antico bene di famiglia, riesce dal racconto alla documentazione, gelosamente custodita dalla madre Lucia, a coinvolgere il lettore in una storia che dalla seconda metà del Settecento arriva fino ai giorni nostri. Così il grande opificio avito, oggi scomparso, ma realmente esistito sulla villa di Poppea Sabina a Oplonti, rinasce per incanto dal silenzio nella sua interezza, da una narrazione sentita e commovente oltre che interessante da un punto di vista archeologico e culturale.

l’autore

Anna Vassillo è nata a Torre Annunziata (Oplonti) da Lucia Farro (nipote di Monsignor Salvatore Farro) e da Oreste Vassillo, direttore in pensione e medaglia d’oro del Banco di Napoli. Professoressa di ruolo nelle scuole medie, fu segnalata al concorso nazionale di poesie per l’editore Gastaldi di Milano con le opere “Viole” ed “Hirudo” nel 1959/60; partecipò all’antologia napoletana (100 anime in un tempio) edita da M. Moles. Vive a Napoli dal 1955, dove ha insegnato per ben 39 anni, infondendo nelle scolaresche oltre ad i valori culturali anche quelli dell’educazione, della moralità e del rispetto delle tradizioni.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 13 × 19 cm
ISBN

978-88-8346-178-1

USCITA

maggio 2007

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il mulino di Poppea”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *