Preferisco il teatro

15,00

Il tragico e il comico della vita di ogni giorno rappresentati in quattro pièce teatrali. Le storie si snodano con un ritmo incalzante e denso di colpi di scena. Non raccontano favole, ma mirano ad evidenziare, senza artificio e retorica, gli indiscussi ed eterni valori della vita, in un clima gaio e trasparente dove anche la fantasia ha motivo di esistere. È comunque sempre la vita che parla, insegna ed entra nel teatro per essere restituita al pubblico carica di ironia e di nuove emozioni. Le commedie mettono in risalto “la parte buona della vita”, ma anche l’ombra che, inevitabilmente, la accompagna. Ed ecco che la finzione teatrale perde i suoi impalpabili contorni per tradursi, ancora una volta, nella realtà che ci appartiene con i suoi mille colori e le numerose strade da percorrere. Nel buio della sala, ogni spettatore si riconosce in un volto, in una voce e la finzione diventa realtà, arricchita di nuova luce.

Author: Fernanda Milazzo
Categoria: Tag: Product ID: 2226

Descrizione

C’è un sipario che non si chiude mai ed è quello aperto sulla vita di ogi giorno, che offre mille scene di attualità con milioni di personaggi, seri, comici, bislacchi, ironici, egoisti, raffinati, bugiardi, onesti e disonesti, ma pur sempre veri, autentici, toccanti perché volti di un’umanità in cammino verso strade diverse e imprevedibili. “Tutto il mondo è teatro” diceva Shakespeare. Infatti, basta solo osservare, con lo sguardo acuto e la mente sgombra, e commedie e drammi sono già pronti per essere “fotografati e sapientemente spettacolarizzati”.

il libro
Il tragico e il comico della vita di ogni giorno rappresentati in quattro pièce teatrali. Le storie si snodano con un ritmo incalzante e denso di colpi di scena. Non raccontano favole, ma mirano ad evidenziare, senza artificio e retorica, gli indiscussi ed eterni valori della vita, in un clima gaio e trasparente dove anche la fantasia ha motivo di esistere. È comunque sempre la vita che parla, insegna ed entra nel teatro per essere restituita al pubblico carica di ironia e di nuove emozioni. Le commedie mettono in risalto “la parte buona della vita”, ma anche l’ombra che, inevitabilmente, la accompagna. Ed ecco che la finzione teatrale perde i suoi impalpabili contorni per tradursi, ancora una volta, nella realtà che ci appartiene con i suoi mille colori e le numerose strade da percorrere. Nel buio della sala, ogni spettatore si riconosce in un volto, in una voce e la finzione diventa realtà, arricchita di nuova luce.

l’autore
Fernanda Milazzo nasce a Formia (LT), ma è di adozione stabiese. Fin da giovanissima si è sempre interessata al teatro, che considera la forma d’arte che più si avvicina alla vita, destreggiandosi tra gli impegni di lavoro ed i suoi molteplici hobby. Rappresenta le sue commedie con molta semplicità perché è sostenitrice del “teatro povero”, cioè privo di orpelli e basato, per lo più, su una convincente, attenta e disinvolta recitazione. Non la troverete mai sul palco, ma sicuramente dietro le quinte, dove vive le stesse forti emozioni degli attori. Questa è la sua seconda pubblicazione. Il suo primo testo s’intitola Oggi recito io.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 13 × 19.5 cm
ISBN

978-88-8346-367-9

USCITA

ottobre 2011

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Preferisco il teatro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *