La vita privata e gli amori di un monarca illuminato

12,00

È un romanzo storico potente nella sua concisa brevità, dove fantasia e realtà sono in perfetto equilibrio. Le immagini, le espressioni che lo suffragano sono pregne di poetica armonia, tali da sedurre illettore più esigente. Il tema è intrigante: mette in luce la vita privata e pubblica di Federico II diSvevia, svelandone gli amori e soprattutto quello più appassionante per Bianca Lancia, madre affettuosa del biondo Manfredi. Attraverso uno studio attento ed efficace l’autrice introduce il lettore alla corte di Palermo, dove i Normanni hanno lasciato segni indelebili del loro passaggio e dove Federico con la Scuola siciliana ha reso l’arte autonoma, lontana dall’ossequio alla Chiesa, e con l’Università di Napoli ha dato una nuova impronta alla cultura. Intorno al destino di questo monarca assoluto, nonché imperatore superbo, orbitano tanti altri personaggi, che con la loro bravura hanno gettato le premesse per varcare la soglia luminosa del nostro Rinascimento. Il libro è un inno alla bellezza opulenta della Sicilia e a quella abbagliante dell’Italia. Lo si legge tutto d’un fiato e quel mondo lontano diventa il nostro e Federico, così fecondo di idee, incontrollabile nell’ira, eccessivo in ogni sua manifestazione, avido di potere, magnanimo con i più deboli, con la sua vita densa coinvolge il lettore, perché realtà e immaginazione si sostengono fortemente.

dalla prefazione di Ruggiero Cenere

Author: Carmela Politi Cenere
Categoria: Tag: Product ID: 2169

Descrizione

il libro
È un romanzo storico potente nella sua concisa brevità, dove fantasia e realtà sono in perfetto equilibrio. Le immagini, le espressioni che lo suffragano sono pregne di poetica armonia, tali da sedurre illettore più esigente. Il tema è intrigante: mette in luce la vita privata e pubblica di Federico II diSvevia, svelandone gli amori e soprattutto quello più appassionante per Bianca Lancia, madre affettuosa del biondo Manfredi. Attraverso uno studio attento ed efficace l’autrice introduce il lettore alla corte di Palermo, dove i Normanni hanno lasciato segni indelebili del loro passaggio e dove Federico con la Scuola siciliana ha reso l’arte autonoma, lontana dall’ossequio alla Chiesa, e con l’Università di Napoli ha dato una nuova impronta alla cultura. Intorno al destino di questo monarca assoluto, nonché imperatore superbo, orbitano tanti altri personaggi, che con la loro bravura hanno gettato le premesse per varcare la soglia luminosa del nostro Rinascimento. Il libro è un inno alla bellezza opulenta della Sicilia e a quella abbagliante dell’Italia. Lo si legge tutto d’un fiato e quel mondo lontano diventa il nostro e Federico, così fecondo di idee, incontrollabile nell’ira, eccessivo in ogni sua manifestazione, avido di potere, magnanimo con i più deboli, con la sua vita densa coinvolge il lettore, perché realtà e immaginazione si sostengono fortemente.

dalla prefazione di Ruggiero Cenere

l’autore

Carmela Politi Cenere, ordinaria di italiano e latino nei licei, giornalista pubblicista. Ha partecipato a diversi convegni e tuttora collabora con riviste letterarie e quotidiani. Sue poesie sono inserite in antologie. La rivista di cultura, “Galleria”, diretta da Leonardo Sciascia, Mario Petrucciani, Jole Tognelli, nel 1986 (gennaio, aprile) le ha dedicato due pagine (15, 16). Suoi saggi critici su Deledda, Bellonci, Pirandello, Ungaretti, Quasimodo, Pasolini, Hemingway sono presenti nelle pagine della rivista “Progresso del Mezzogiorno”, Ed. Loffredo. Sulla stessa rivista, nel 1993, avendo partecipato al Convegno Nazionale, “la crisi dell’arte ed il mondo dei valori”, appariva un suo saggio sui Valori del Mondo Contadino. Ha vinto numerosi premi letterari. Tutti i suoi scritti annoverano prestigiose testimonianze critiche. Sono state già discusse Tesi di Laurea sulle sue opere. È stata Presidente del Premio Letterario Città di Atella per alcuni anni, quando della Giuria, da lei direttamente costituita, facevano parte D. Rea, M. Prisco, M. Venturoli e, l’ultimo anno, anche E. Corsi. Ha fondato l’Associazione Culturale Emily Dickinson ed il Premio Letterario Internazionale dello stesso nome, che tuttora presiede, ormai alla XXIII Edizione. Per la XVII e la XVIII Edizione, l’ex Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano, le ha fatto pervenire una Medaglia di Rappresentanza per l’ottima attività svolta a favore della cultura.
Libri pubblicati: Conscio inconscio, chissà, Ed. Ferraro; Dall’attimo all’eterno, Editrice Napoletana; Oltre il muro di cinta (con prefazione di Giorgio Barberi Squarotti), Ed. Genesi; Ambizioni Giovanili, Ed. Loffredo; Le avventure di Fabrizio e Pulcinellino, Ed. Danilo; Illis temporibus, Ed. Danilo; L’eco dell’uragano, Ed. Danilo; L’Angelo di Wojtyla, Ed. Graus, (testo per il quale ha ricevuto una lettera dal Papa Benedetto XVI del 27.01.2007, con i complimenti e la Benedizione Apostolica); La casbah irrequieta (Racconti Napoletani), Ed. Graus; Napoli e le certezze di San Josemaria, Ed. Rolando (anche per questo libro ha ricevuto il 23.09.2010 la Benedizione Apostolica ed i complimenti da parte del Papa Benedetto XVI); La soglia del sublime, Amori napoletani, Ed. Graus; Città nel caos, Ed. Graus.; L’ombra di Masaniello vaga per Piazza del Mercato, Ed. Graus (I Premio di Narrativa “I Murazzi” – marzo 2017).

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 21 cm
ISBN

9788883466755

USCITA

gennaio 2019

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La vita privata e gli amori di un monarca illuminato”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *