Il viaggio di Alberto Pizzo

15,00

Una telefonata di pochi minuti segna l’inizio di un’amicizia che trascende i confini  dell’umanità ed eleva l’animo dei due protagonisti alla vera conoscenza.
Gianluca vive ad Amalfi, ma decide di trasferirsi a Napoli grazie al suo profondo amore per il pianoforte. Alberto è un “folle genio della musica”, le cui doti artistiche godono enorme successo tra gli studenti  di pianoforte al Conservatorio San Pietro a Majella. È proprio in questo contesto che tra i due nasce una singolare amicizia, il cui  filo conduttore, che li accompagnerà in un percorso di crescita professionale ed interiore, sarà l’amore smisurato per la musica. Il corso di perfezionamento a Tivoli diventa un’occasione di viaggio introspettivo nell’animo dei due, che percepiscono  il suono come una magia, che prescinde dalla semplice tecnica pianistica, e il cui fine ultimo si concretizza nella ricerca di armonia tra il mondo esteriore e l’universo interiore.
La storia di un’amicizia che spinge alla consapevolezza. La vera storia di un viaggio spirituale verso “l’equilibrio” e verso quelle “occasioni di impronta quasi divina” che Alberto Pizzo riesce abilmente a riconoscere, non senza difficoltà, e che trovano espressione nell’amore, nel viaggio in Giappone, nel viaggio negli Stati Uniti e, infine, nella conoscenza elevata della spiritualità. Il racconto di un “percorso” singolare, che segnerà le tappe di un’evoluzione continua e  infinita, perché, come sostiene Alberto Pizzo: “Ogni successo trascina con sé la consapevolezza degli ulteriori traguardi da raggiungere. Si può sempre crescere e migliorare”.

Author: Gianluca Fronda
Categoria: Tag: , Product ID: 1774

Descrizione

“Lascia che nella tua mente il passaggio più
complesso diventi come un gioco da bambini…!
Il desiderio ti indicherà la strada e ti condurrà sul sentiero, i tuoi occhi e le tue mani ne distilleranno l’ambrosia, ma poi lascia che il tutto passi nelle lunari regioni del subconscio…e che il guardiano della soglia vada a riposare, quella coscienza che ti ha
 condotto con mano amorevole
e severa lungo il cammino.
Lasciala libera di guidarti per la conquista di altri tesori… e così le tue mani voleranno sulla tastiera come una farfalla: perché non è dato alla coscienza incantare, ma al genio, che nelle tue viscere dimora,
e che dalla coscienza è solo alimentato!”.

il libro

Una telefonata di pochi minuti segna l’inizio di un’amicizia che trascende i confini  dell’umanità ed eleva l’animo dei due protagonisti alla vera conoscenza.
Gianluca vive ad Amalfi, ma decide di trasferirsi a Napoli grazie al suo profondo amore per il pianoforte. Alberto è un “folle genio della musica”, le cui doti artistiche godono enorme successo tra gli studenti  di pianoforte al Conservatorio San Pietro a Majella. È proprio in questo contesto che tra i due nasce una singolare amicizia, il cui  filo conduttore, che li accompagnerà in un percorso di crescita professionale ed interiore, sarà l’amore smisurato per la musica. Il corso di perfezionamento a Tivoli diventa un’occasione di viaggio introspettivo nell’animo dei due, che percepiscono  il suono come una magia, che prescinde dalla semplice tecnica pianistica, e il cui fine ultimo si concretizza nella ricerca di armonia tra il mondo esteriore e l’universo interiore.
La storia di un’amicizia che spinge alla consapevolezza. La vera storia di un viaggio spirituale verso “l’equilibrio” e verso quelle “occasioni di impronta quasi divina” che Alberto Pizzo riesce abilmente a riconoscere, non senza difficoltà, e che trovano espressione nell’amore, nel viaggio in Giappone, nel viaggio negli Stati Uniti e, infine, nella conoscenza elevata della spiritualità. Il racconto di un “percorso” singolare, che segnerà le tappe di un’evoluzione continua e  infinita, perché, come sostiene Alberto Pizzo: “Ogni successo trascina con sé la consapevolezza degli ulteriori traguardi da raggiungere. Si può sempre crescere e migliorare”.

l’autore

Gianluca Fronda, pianista, compositore e scrittore amalfitano, nasce a Salerno il 12 ottobre del 1977. Si diploma in pianoforte al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dove studia anche composizione per quattro anni. È un artista eclettico. Si è dedicato all’attività concertistica suonando sue composizioni pianistiche soprattutto in Italia, in America ed in Inghilterra; al teatro ed alla danza, mettendo in scena al teatro di documenti di Roma uno spettacolo di cui è compositore delle musiche, autore dei testi e regista; alla musica sacra, alla musica popolare e all’insegnamento.
Ha avuto il piacere di suonare in Italia ed in America in party privati per star hollywoodiane e noti registi cinematografici. Da molti anni è uno stretto collaboratore di Alberto Pizzo, in veste soprattutto di trascrittore ed arrangiatore.
È co-compositore di un brano, Kronos, presente nel suo ultimo CD, “Memories”, pubblicato da Sony Classical in tutto il mondo, registrato agli Abbey Road Studios, dalla London Symphony Orchestra ed arrangiato e diretto dal Maestro Luis Bacalov.

Alberto Pizzo, napoletano, laureato al Conservatorio San Pietro a Majella, si trasferisce a New York, e tiene concerti, oltre che negli Stati Uniti, in Giappone e in Europa. Recenti i suoi clamorosi successi negli eventi del 2015 di 3 PIANO GENERATIONS – 3 pianos on stage, tra i quali quello tenutosi il 12 gennaio al Teatro Diana con Luis Bacalov e Danilo Rea, quello presso l’Auditorium del Porto Antico di Genova, il 10 aprile in trio con Luis Bacalov e Stefano Bollani e il 29 giugno al Teatro Romano di Spoleto al Festival dei 2 Mondi con  Rita Marcotulli e Luis Bacalov, con cui ha collaborato diventando in breve tempo “Official Artist Yamaha”, entrando quest’anno nella famiglia della Sony Classical che si appresta a pubblicare in Italia e nel mondo il capolavoro discografico “Memories”, registrato nel 2015 nello studio 1 degli Abbey Road di Londra con la London Symphony Orchestra, diretta dal maestro Luis Bacalov, anche direttore musicale e arrangiatore delle composizioni di Alberto Pizzo. Da aprile 2016 Alberto sarà in tour con “Memories”.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 14 × 21 cm
ISBN

9788883465499

USCITA

novembre 2016

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il viaggio di Alberto Pizzo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *