Epomeo, figlio di Agarthi

15,00

Cosa si cela nelle terre di Ischia? Da dove sorgono i bagliori che ne solcano il cielo? Perché gli anziani consigliano di evitare i boschi e i pendii del monte Epomeo? Un’appassionata testimonianza, ricca di episodi, molti dei quali vissuti in prima persona dall’autore stesso, nell’instancabile ricerca della presenza di alieni sull’isola. Il saggio è supportato da un’analisi meticolosa delle fonti e delle testimonianze, nonché da numerose citazioni di racconti mitologici e di leggende folkloristiche sulle “presenze” che animano i boschi e le colline ischitane.

Author: Salvatore Marino Iacono
Categoria: Tag: Product ID: 1967

Descrizione

Fino a quando il genere umano non capirà di essere una piccola cellula di questo grande organismo chiamato cosmo, non potrà mai accogliere altre entità provenienti da altri mondi.

il libro

Cosa si cela nelle terre di Ischia? Da dove sorgono i bagliori che ne solcano il cielo? Perché gli anziani consigliano di evitare i boschi e i pendii del monte Epomeo? Un’appassionata testimonianza, ricca di episodi, molti dei quali vissuti in prima persona dall’autore stesso, nell’instancabile ricerca della presenza di alieni sull’isola. Il saggio è supportato da un’analisi meticolosa delle fonti e delle testimonianze, nonché da numerose citazioni di racconti mitologici e di leggende folkloristiche sulle “presenze” che animano i boschi e le colline ischitane.

l’autore

Salvatore Marino Iacono è nato a Napoli, ma attualmente vive ad Ischia con la moglie e il figlio. Dopo aver conseguito il diploma nautico, ha cominciato la sua carriera sulle navi di una compagnia napoletana, dove ha raggiunto il titolo di terzo ufficiale di coperta. Attualmente lavora come ufficiale di navigazione per una compagnia di crociere. È appassionato di storia delle tradizioni ischitane, nonché di ufologia e misteri.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 13 × 19 cm
ISBN

978-888–346-389-1

USCITA

febbraio 2012

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Epomeo, figlio di Agarthi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *