BALLA ITALIA 150 buoni motivi per ballare italiano da Trieste in giù

10,00

150 anni di Italia. In piena crisi, bisogna più che mai celebrare. C’è tempo ancora fino al 17 marzo. Ma come festeggiare ancora?

 

Va bene la ricostruzione storica, perfette le Frecce Tricolori, ok le ricognizioni a Teano, le sfilate in costume garibaldino, le maratone televisive, i saggi, le nuove enciclopedie.

Ma che Festa d’Italia sarebbe senza un po’ di musica?

Perchè, a pensarci bene, dopo la Nazionale di Calcio, a unire il Belpaese c’è soprattutto la musica.

Si dirà: Verdi, Puccini, Caruso… E Mina dove la mettiamo? E Sanremo?

 

Per ricordare 150 anni d’Italia nel blu dipinto di blu ecco allora Balla Italia, un libro che è anzitutto una compilation, un party book perché l’Italia sia desta, bella e balli la tarantella.

 

In ordine alfabetico e senza soluzione di continuità, un flash (dance) di 150 canzoni azzurrissime, un po’ di “lenti” e molti “svelti” che, dall’Ottocento a oggi, sono ancora e per sempre capaci di tenere in piedi il Paese. Almeno per danzar!

Da Arbore a Celentano, da Volare a Fabri Fibra, da Ligabue a Raffaella Carrà, da Carosone a Peppino di Capri, dal Quartetto Cetra alle Kessler, da Vasco Rossi a Battisti, Battiato, Bertè…

Autori, interpreti, curiosità, collocazione e indicazioni d’uso e… inciuci più o meno attendibili.

 

Al mixer Ciro Cacciola, giornalista sui generis, che da anni gira i dischi, suoi, della mamma, del bisnonno e dei nipoti, impazzando nei più affollati party napoletani (e non solo) con lo pseudonimo di DJ Cerchietto.

 

In scaletta, 150 (e più) successi italiani tutti sperimentati sul campo – il dancefloor aka la pista ballo! – con un unico, imprescindibile comun denominatore: l’allegria.

 

Viva l’Italia, dunque. La Bella Italia. Ergo, signore e signori: Balla Italia!

Author: Ciro Cacciola aka DJ Claudio Cerchietto
Categoria: Tag: Product ID: 2230

Descrizione

il libro
150 anni di Italia. In piena crisi, bisogna più che mai celebrare. C’è tempo ancora fino al 17 marzo. Ma come festeggiare ancora?

Va bene la ricostruzione storica, perfette le Frecce Tricolori, ok le ricognizioni a Teano, le sfilate in costume garibaldino, le maratone televisive, i saggi, le nuove enciclopedie.

Ma che Festa d’Italia sarebbe senza un po’ di musica?

Perchè, a pensarci bene, dopo la Nazionale di Calcio, a unire il Belpaese c’è soprattutto la musica.

Si dirà: Verdi, Puccini, Caruso… E Mina dove la mettiamo? E Sanremo?

Per ricordare 150 anni d’Italia nel blu dipinto di blu ecco allora Balla Italia, un libro che è anzitutto una compilation, un party book perché l’Italia sia desta, bella e balli la tarantella.

In ordine alfabetico e senza soluzione di continuità, un flash (dance) di 150 canzoni azzurrissime, un po’ di “lenti” e molti “svelti” che, dall’Ottocento a oggi, sono ancora e per sempre capaci di tenere in piedi il Paese. Almeno per danzar!

Da Arbore a Celentano, da Volare a Fabri Fibra, da Ligabue a Raffaella Carrà, da Carosone a Peppino di Capri, dal Quartetto Cetra alle Kessler, da Vasco Rossi a Battisti, Battiato, Bertè…

Autori, interpreti, curiosità, collocazione e indicazioni d’uso e… inciuci più o meno attendibili.

Al mixer Ciro Cacciola, giornalista sui generis, che da anni gira i dischi, suoi, della mamma, del bisnonno e dei nipoti, impazzando nei più affollati party napoletani (e non solo) con lo pseudonimo di DJ Cerchietto.

In scaletta, 150 (e più) successi italiani tutti sperimentati sul campo – il dancefloor aka la pista ballo! – con un unico, imprescindibile comun denominatore: l’allegria.

Viva l’Italia, dunque. La Bella Italia. Ergo, signore e signori: Balla Italia!

l’autore
Ciro Cacciola, giornalista, organizzatore di eventi e comunicatore, vive e lavora a Napoli. Corrispondente per il mensile nazionale Urban, ha collaborato a lungo con Il Mattino e scritto per diverse testate giornalistiche (Io Donna, L’Espresso, Max, Gulliver, Meridiani, Anna, Trend, Manifesto, Napolicity…). Autore del libro Luoghi comuni. Cartoline da Napoli (Graus, 2006), di numerose guide alternative e della mostra Cartanapoli. Napoli nei volantini di fine millennio, ha lavorato per il cinema, alla radio, in libreria, per le aziende (pubbliche e private) più diverse, nelle piazze, on the road e persino sul Vesuvio! Dal 1997 ha un alter ego che gira i dischi: DJ Cerchietto. “Insieme” hanno scritto questo libro.

Attivamente impegnato nella difesa dei diritti della musica dance, DJ Cerchietto ha esplorato lentamente il mondo della notte. La sua mission è giocare con la musica, divertirsi e divertire con play list improbabili per non dire impossibili, con uno stile musicale poco classificabile che egli stesso definisce, sopra le righe, “flash dance”. Risultato? Dischi che saltano, missaggi che sballano, spazi bianchi, suspence (…e adesso cosa metterà?) e un tocco di humourinto the groove. Nei suoi set la filosofia del juke-box si esprime in una adrenalinica maratona radiofonica e trasversale durante la quale mixa electropop e RaffaCarrà, funk & 80’s, house classic e Disco bambina, rock’n’roll e Tammurriata nera, jazz e original soundtrack. Insomma: qualsiasi cosa. DJ resident degli eventi “Madrenalina” ideati per il MADRE, Museo di Arte Contemporanea Donnaregina, e del “Sabato Noi Are” all’Arenile Reload di Bagnoli, ha pubblicato su etichetta “In Publishing” i videosingoli Sett’e Hot e ABC… Dance e la compilation ufficiale Madrenalina, Vol. 1.

Proprio da una sua recente performance al MADRE – tre ore di sola musica italiana tutta da ballare – è nata l’idea di questo scanzonato libro/compilation: 150 memorabili “buoni motivi” per ballare italiano da nord a sud, da est a ovest e, soprattutto, citando ancora Carrà e Boncompagni, da Trieste in giù. Per ogni motivo: collocazione, indicazioni d’uso, note sugli autori, interpreti, effetti collaterali, curiosità e… inciuci, più o meno attendibili.

Canzoni, canzonette e canzonissime.

Per una volta tutte insieme.

Indifferentemente.

Balliamo?

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 13 × 19.5 cm
ISBN

978-88-8346-348-8

USCITA

gennaio 2012

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “BALLA ITALIA 150 buoni motivi per ballare italiano da Trieste in giù”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *