Te voglio cunta’ ‘a vita mia (primm ca fernisce)

12,00

Commovente ritorno all’oralità tra aneddoti toccanti, tradizione popolare e memoria. Te voglio cunta’ ‘a vita mia non è propriamente cronaca: è puro gusto, quasi necessità, di registrare e raccontare fatti – storie vere – che, altrimenti, andrebbero irrimediabilmente perduti.
Tra favole, poesie dialettali, folclore e preghiere, gli anziani di Pomigliano d’Arco e dintorni raccontano vissuti, versioni di fatti storici e stralci delle proprie esistenze, in una sintesi organica e marcatamente affettuosa che ricorda al lettore, ed alle generazioni a venire, che non esiste differenza tra cultura bassa e cultura alta: solo cultura.
Author: Giuseppina Palmese (a cura di)
Categoria: Tag: Product ID: 2051

Descrizione

[…] Negli occhi ricordi di conflitti mondiali,
decisi da altri, combattuti e non vinti
e prigionia di guerra in terra straniera;

La rabbia urlata a squarciagola,
ormai sedata dalla “tenaria diva” […]
il libro

Commovente ritorno all’oralità tra aneddoti toccanti, tradizione popolare e memoria. Te voglio cunta’ ‘a vita mia non è propriamente cronaca: è puro gusto, quasi necessità, di registrare e raccontare fatti – storie vere – che, altrimenti, andrebbero irrimediabilmente perduti.
Tra favole, poesie dialettali, folclore e preghiere, gli anziani di Pomigliano d’Arco e dintorni raccontano vissuti, versioni di fatti storici e stralci delle proprie esistenze, in una sintesi organica e marcatamente affettuosa che ricorda al lettore, ed alle generazioni a venire, che non esiste differenza tra cultura bassa e cultura alta: solo cultura.
l’autore
Giuseppina Palmese, nata a Pomigliano d’Arco l’11 aprile del 1964, è figlia di contadini che le hanno inculcato i valori della fede, dell’onestà e dell’altruismo. Operaia, fin dall’adolescenza, dell’industria calzaturiera, ha conseguito il diploma di Tecnico della gestione aziendale nel 2005, seguendo un corso serale all’IPSCT EUROPA di Pomigliano d’Arco.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 14 × 21 cm
ISBN

978-88-8346-512-3

USCITA

maggio 2015

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Te voglio cunta’ ‘a vita mia (primm ca fernisce)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *