I passi dell’odio

13,50

Jan, un giovane ebanista di Prezmysl (Polonia), un giorno come tanti incontra Halina. Tra i due è subito amore e dopo quattro anni si sposano, con la promessa di stare insieme per sempre. Non hanno fatto, però, i conti con il destino. Il Nazionalsocialismo, infatti, si è già imposto in Germania e l’ondata di spinte antisemite arriva fino in Polonia, tanto che Jan – in quanto ebreo – non può mantenere la licenza della propria bottega, ma al suo fianco c’è Vladimir, amico e socio da sempre. La situazione precipita: Jan e Halina, insieme al piccolo figlio, deportati ad Auschwitz, sono costretti a subire le feroci angherie dello spietato lagerführer Hermann Gut. Jan riesce a sopravvivere all’orrore della prigionia, ma giura di vendicarsi e accecato dall’odio giunge a Bergen (Norvegia).

Author: Fabio Giampaglia
Categoria: Tag: Product ID: 1617

Descrizione

Una bambina tutta sola, in lacrime e dispersa in quella calca di disgraziati incoscienti, mi si aggrappò a una gamba come a cercare chi la tranquillizzasse. Nel panico del momento però, concentrato solamente sulla ricerca della mia famiglia, non mi curai di quella indifesa fanciulla e, mosso dall’angoscia, me ne liberai. Eravamo come impazziti, sgusciavano da un punto all’altro del reticolato cercando i nostri familiari. E solo quando ciascuno riusciva a trovare quello che cercava, allora se ne stava buono sotto il torchio dei soldati.

il libro

Jan, un giovane ebanista di Prezmysl (Polonia), un giorno come tanti incontraHalina. Tra i due è subito amore e dopo quattro anni si sposano,con la promessa di stare insieme per sempre. Non hanno fatto, però, iconti con il destino.Il Nazionalsocialismo, infatti, si è già imposto in Germania e l’ondata dispinte antisemite arriva fino in Polonia, tanto che Jan – in quanto ebreo– non può mantenere la licenza della propria bottega, ma al suo fiancoc’è Vladimir, amico e socio da sempre. La situazione precipita: Jan e Halina,insieme al piccolo figlio, deportati ad Auschwitz, sono costretti a subirele feroci angherie dello spietato lagerführer Hermann Gut.Jan riesce a sopravvivere all’orrore della prigionia, ma giura di vendicarsie accecato dall’odio giunge a Bergen (Norvegia).

l’autore

Fabio Giampaglia è nato il 31 agosto 1982, si è laureato in Economia eDiritto delle imprese e delle amministrazioni. I passi dell’odio è il suo secondoromanzo.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 21 cm
ISBN

978-88-8346-288-7

USCITA

gennaio 2011

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I passi dell’odio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *