Là dove inizia l’orizzonte

18,00

“Mamma… Immagino ancora le nostre giornate: la mattina erano i tuoi passi e la tua voce a svegliarmi fino al momento in cui ti avvicinavi al letto e mi davi il bacio del buongiorno”.
Così ha inizio il volume: con una poesia che l’autore ha scritto e dedicato alla sua mamma, una mamma che non c’è più perché uccisa per mano di un uomo.
Un figlio diventato, dal giorno dell’efferato crimine, un Orfano di Femminicidio. Il diario di bordo in un incedere in mare, senza una meta definita, intrapreso perché “era la cosa giusta”.
Un viaggio non solo nel presente, ma anche – e soprattutto – nel passato, evocato attraverso un monologo intimo e travolgente. Immerso tra le onde e i ricordi, l’autore celebra la figura materna vivificata dalla potenza della parola. Riflette su tutto ciò che ha vissuto con lei negli anni trascorsi insieme e rievoca piccoli esempi di vita quotidiana che raccontano un rapporto profondo e sincero tra le loro anime.
L’obiettivo dell’autore è quello di trasmettere ai giovani lettori l’importanza dei rapporti con i propri genitori e del non arrendersi davanti alle grandi difficoltà della vita, scegliendo sempre la strada dell’Amore invece che quella della perdizione e dell’odio. Il libro non riporta nessun accenno a fatti di cronaca, è pertanto idoneo a tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, a tutte le donne vittime di violenza, ai nonni affidatari, agli psicologi e ai centri antiviolenza che possano fare proprio il messaggio di amore dell’autore.
Il libro contiene l’intervento dell’Onorevole Mara Carfagna con la sua sensibile introduzione, vicina all’autore Carmine Ammirati e al dramma che affrontano tutti gli Orfani di Femminicidio
Scheda Ammirati Carmine-Berkana-novembre2020-GrausEdizioni

Author: Carmine Ammirati
Categoria: Tag: Product ID: 3262

Descrizione

Il libro

“Mamma… Immagino ancora le nostre giornate: la mattina erano i tuoi passi e la tua voce a svegliarmi fino al momento in cui ti avvicinavi al letto e mi davi il bacio del buongiorno”.
Così ha inizio il volume: con una poesia che l’autore ha scritto e dedicato alla sua mamma, una mamma che non c’è più perché uccisa per mano di un uomo.
Un figlio diventato, dal giorno dell’efferato crimine, un Orfano di Femminicidio. Il diario di bordo in un incedere in mare, senza una meta definita, intrapreso perché “era la cosa giusta”.
Un viaggio non solo nel presente, ma anche – e soprattutto – nel passato, evocato attraverso un monologo intimo e travolgente. Immerso tra le onde e i ricordi, l’autore celebra la figura materna vivificata dalla potenza della parola. Riflette su tutto ciò che ha vissuto con lei negli anni trascorsi insieme e rievoca piccoli esempi di vita quotidiana che raccontano un rapporto profondo e sincero tra le loro anime.
L’obiettivo dell’autore è quello di trasmettere ai giovani lettori l’importanza dei rapporti con i propri genitori e del non arrendersi davanti alle grandi difficoltà della vita, scegliendo sempre la strada dell’Amore invece che quella della perdizione e dell’odio. Il libro non riporta nessun accenno a fatti di cronaca, è pertanto idoneo a tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, a tutte le donne vittime di violenza, ai nonni affidatari, agli psicologi e ai centri antiviolenza che possano fare proprio il messaggio di amore dell’autore.
Il libro contiene l’intervento dell’Onorevole Mara Carfagna con la sua sensibile introduzione, vicina all’autore Carmine Ammirati e al dramma che affrontano tutti gli Orfani di Femminicidio
L’autore

Carmine Ammirati è nato a Napoli.
Diplomato in Informatica, una realtà che lo ha sempre affascinato e alla quale si è dedicato con abnegazione in quanto reputa che sia il futuro.
Maestro di ballo, coreografo, ballerino e imitatore del re del pop, Michael Jackson. Vincitore di innumerevoli concorsi e gare, nazionali e internazionali. Giudice di gara di danza sportiva.
Il mondo della scrittura e della lettura lo ha sempre intrigato: crede sia il modo migliore per esprimere i propri sentimenti, i propri pensieri, le proprie sensazioni. È più semplice scrivere ciò che difficilmente si riesce ad esprimere con le parole.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 21 cm
ISBN

9788883467295

USCITA

novembre 2020

PAGINE

64

GENERE

Libro testimonianza, prima uscita in Italia, di un Orfano di Femminicidio

TARGET

Racconto autobiografico di un viaggio dedicato alla propria mamma, in cui si sottolineano l’amore infinito verso di Lei, morta per mano di un uomo, e le difficoltà della vita da sostenere quotidianamente da solo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Là dove inizia l’orizzonte”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *