Le stagioni di un giorno

15,00

Il treno inizia a muoversi,le mani pian piano si lasciano.
Un saluto, sussurrato, sottovoce.
L’immagine sempre più piccola
che saluta sempre più forte, finché già
è lontana perché si possa distinguerla tra tante.
Un istante dopo ti manca tutto il tuo mondo.

Prima che io muoia, vorrei proprio trascorrere
ancora una volta un periodo sotto quella coperta calda che è la mia famiglia d’origine,
il cielo azzurro e il profumo del mare
che a volte arrivava fino alla casa nostra al Rione…
Sì, questo mi piacerebbe proprio!

Author: Maurizio Pagano
Categoria: Tag: Product ID: 1704

Descrizione

Il treno inizia a muoversi,
le mani pian piano si lasciano.
Un saluto, sussurrato, sottovoce.
L’immagine sempre più piccola
che saluta sempre più forte, finché già
è lontana perché si possa distinguerla tra tante.
Un istante dopo ti manca tutto il tuo mondo.

 

Prima che io muoia, vorrei proprio trascorrere
ancora una volta un periodo sotto quella coperta calda che è la mia famiglia d’origine,
il cielo azzurro e il profumo del mare
che a volte arrivava fino alla casa nostra al Rione…
Sì, questo mi piacerebbe proprio!

il libro

Un viaggio inatteso; la conoscenza con un pezzo di famiglia quasi sconosciuta nel Regno Unito; i racconti di tempi lontani; due incantevoli donne.
Il racconto si muove sul paesaggio di una Napoli attuale, una Napoli d’altri tempi in un quartiere, il Rione Luzzatti, e gli scenari mozzafiato dello Yorkshire.
Marco viaggia con l’anziana zia e con la cugina, alla scoperta della loro vita attraverso due epoche lontane; quella della giovinezza della zia, nel periodo della seconda guerra mondiale, e  quella degli anni Sessanta e la rivoluzione culturale in Inghilterra, della cugina.
Le scelte fatte dall’anziana zia saranno state quelle giuste? Sposarsi in giovane età con un militare inglese, il trasferimento in un mondo nuovo, avrà soddisfatto la sua voglia di cambiamento negli anni Quaranta?
L’educazione data ai propri figli sarà stata uguale quella avuta dalla sua famiglia in Italia, o si sarà adeguata agli usi e costumi della nuova terra?
Saranno in grado le due donne di raccontarsi completamente e svelare quello che conservano nella loro anima?
Marco scoprirà che il richiamo della terra natale è sempre forte, e il tempo difficilmente può lenire la sua voce; il tempo, spesso, dà una risposta e un perché a tanti dubbi; il tempo può essere speso, ma non conservato; il tempo non aspetta nessuno.
Un viaggio che sarà molto più di una vacanza, nata quasi per caso.

l’autore

Maurizio Pagano, autodidatta per eccellenza, nasce a Napoli l’8 marzo del 1969.
Nel 2002 scrive la commedia musicale “Totonno ’o sunatore”, per la quale scrive e compone anche i brani musicali. Nel 2004 scrive “‘E rrose ’e maggio”, che va in scena in occasione del “Maggio dei Monumenti” in collaborazione con l’associazione culturale “Eco di Napoli” e, in seguito, per altri diversi eventi di beneficenza. Nel 2010 pubblica  “A quei tempi” Loffredo Editore, e nel 2011 con lo stesso titolo si aggiudica la IX edizione del Premio Letterario Nazionale “Letizia Isaia” per la sezione narrativa. Nel 2015 scrive musica e versi della canzone “’O viento” per il corto #verdesperanza. Oltre ad esserne l’autore e l’interprete, partecipa alla registrazione suonando diversi strumenti musicali (Chitarre e mandolino). Nel 2015 scrive la narrativa “Premi invio”. Nel 2017 ultima il sequel del libro A quei tempi:  Le stagioni di un giorno.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 × 21 cm
ISBN

9788883465734

USCITA

settembre 2017

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le stagioni di un giorno”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *